Milena Emme

Classe 1985, all’asilo prediligeva i colori a dita, ogni tanto ne assaggiava anche piccole quantità; dalla scuola elementare a quella d'Arte azzardarono invano insegnarle che i colori non erano fatti per esser mangiati. Attualmente ha assimilato tutti i colori precedentemente trangugiati e le piace deliziarsi dando vita a forme e figure femminili snervate, ammaliate e di dubbio pudore.